Arte Musica e CulturaIstituti superiori e Enti di formazioneNews

Il libro che è in me _ LAB Fahrenheit 451

Lorenzo Acquaviva

Nell’ambito del progetto Approdi Futuri finanziato dalla regione FVG, l’Associazione Culturale Vitamina T, in collaborazione con la Biblioteca Quarantotti Gambini e il PAG Progetto Area Giovani del Comune di Trieste –Polo Giovani Totiorganizza e promuove un laboratorio che prende spunto dal romanzo Fahrenheit 451 scritto da Ray Bradbury e della sua trasposizione cinematografica di François Truffaut, con particolare riguardo alla parte finale dell’opera: quella in cui un gruppo di uomini, fuggiti da una società repressiva dove tutti i libri vanno eliminati e bruciati, vive ai limiti della civiltà e custodisce il patrimonio letterario dell’umanità tramandando i libri a memoria.

Il progetto, riservato a un massimo di 12 partecipanti di età compresa tra i 18 e i 25 anni, ha l’obiettivo di permettere ai ragazzi di rapportarsi alla letteratura in una modalità nuova e divertente, affiancandoli in un percorso alla ricerca di se stessi e della propria umanità attraverso le storie dei protagonisti raccontate in libri da loro proposti.

Il progetto si articola in tre fasi:

1.) “Il libro che è in me” (presso la Biblioteca Quarantotti Gambini)

due incontri in biblioteca per confrontarsi con i ragazzi nella scelta di un libro che li rappresenti, il libro in cui si rispecchiano e si riconoscono e che vorrebbero “incarnare” nella messa in scena finale

2.) Laboratorio teatrale (presso gli spazi del Polo Giovani Toti)

un corso in 15 incontri in cui l’attore professionista Lorenzo Acquaviva* guiderà i giovani partecipanti nell’apprendimento delle principali tecniche di memorizzazione e recitazione di un testo come lettura espressiva, punteggiatura, pause semantiche, ritmo, dinamiche orizzontali e verticali, ma non solo. Altrettanto importante è l’esplorazione dello specifico teatrale: emissione della voce, controllo del corpo, analisi ed interpretazione del testo, conoscenza dello spazio teatrale, capacità di relazionarsi sulla scena.

3.) Azione scenica (presso gli spazi del Polo Giovani Toti)

Conclude il progetto vera e propria azione teatrale aperta al pubblico in cui i ragazzi saranno i protagonisti della messa in scena dei “libri viventi”.

*Lorenzo ACQUAVIVA

Si è diplomato presso l’ ARTTS International in Inghilterra e partecipa con teatri, fondazioni ed enti culturali pubblici e privati ( Teatro dell’Opera di Roma, Metateatro, Teatro Stabile del Friuli-Venezia Giulia, Assemblea Teatro di Torino, Dramma Italiano di Rijeka (Croazia), Teatro Bellini di Napoli,, ecc.) affrontando autori classici e contemporanei tra i quali Shakespeare, Kafka, Pirandello, Goldoni, Moliere, Tarkovskij.

Prende parte a film per il cinema (‘ Tartarughe sul dorso’, ‘La seconda ombra’, ‘La fine del mare’ , ‘Fuori dalle corde’, ‘Sangue Pazzo’, ‘ Easy’ , ‘Il ragazzo invisibile. Fratelli’, ‘Paradise’), film tv ( ‘Una madre’, ‘Senza confini’ ‘Yara’) e fiction televisive (‘La Squadra’, ‘Un Posto al Sole, ‘Donna Roma’, ‘Nebbie e Delitti ‘, ‘Il Commissario De Luca’, ‘Il commissario Rex’, ‘Crimini ’, ‘Sposami’, ‘ Un caso di coscienza ’ ‘Un passo dal cielo ’, ‘La porta rossa’) lavorando tra gli altri con Gabriele Salvatores, Marco Tullio Giordana, Liliana Cavani, Silvano Agosti, Riccardo Donna, Umberto Marino, Luigi Perelli, Antonio Frazzi, Massimo Spano, Carmine Elia, Davide Del Degan.

dal 3 febbraio al 30 marzo 2023 – partecipazione libera – iscrizioni entro il 1 febbraio

primo incontro Polo Giovani Toti, p.zza della Cattedrale, 4/a >>> 3 febbraio >>> ore 17:00

Contatti: per info: +39 348 3050175  oppure  340 8530624

Iscriversi: pologiovani.toti@comune.trieste.it