Arte Musica e CulturaNews

“Nelly – Qualcuno d’Emilia”

Artifragili compagnia teatrale professionista accreditata al P.A.G. – Progetto Area Giovani del Comune di Trieste, il giorno 21 febbraio alle ore  20.30, all’interno del teatro del Polo Giovani Toti, con ingresso da via del Castello 1, presenterà “Fragili Conoscenze, Ep. 3 – “Nelly – Qualcuno d’Emilia” a cura di Francesco Garuti, il terzo incontro tra Artifragili e un altro artista contemporaneo.
Il terzo ospite della compagnia sarà Francesco Garuti, attore, mascheraio e musicista emiliano diplomatosi presso la Civica Accademia d’Arte Drammatica “Nico Pepe” di Udine, che presenterà nella città di Trieste un esito del suo nuovo monologo “Nelly – Qualcuno d’Emilia”, del quale cura non solo l’interpretazione ma anche la regia e la scrittura del testo.
Lo spettacolo verrà replicato alle ore 19.00 e alle ore 20.30
Durata: 45 min. circa
Ingresso: 5€
nelly-qualcuno-demilia-1
Sinossi:
Nelly – Qualcuno d’Emilia” è una storia vera, una narrazione viva, intensa e poetica ambientata negli anni più duri della seconda guerra mondiale, gli anni in cui chi non obbediva alla chiamata alle armi per difendere la Patria era considerato un traditore e punito con la morte.
La vicenda è vista attraverso gli occhi di Nelly una ragazza vispa e intelligente di 12 anni: abbastanza per comprendere e sdegnarsi ma non abbastanza per poter collaborare come vorrebbe con le sorelle nella lotta di resistenza partigiana.
Volantini segreti, armi nascoste, partigiani feriti da medicare sono all’ordine del giorno in casa di Nelly. C’è una grande paura di essere scoperti, c’è una fame nera e c’è Pippo, l’aereo che sorvola le campagne e per ogni luce accesa nella notte lascia cadere una bomba.
Una serata estiva più tranquilla della norma è troncata da spari ed urla strazianti. Nelly si sveglia con la canna bucherellata di un mitragliatore sotto il naso.
Sono partigiani che intimano alla famiglia di nascondersi in soffitta mentre attuano il colpo al deposito di munizioni, sorvegliato 24 ore su 24, che si trova proprio accanto a casa di Nelly.
Il giorno seguente però la casa è circondata da camionette nere, portano barili di cherosene pronte all’uso. La tragedia sta per compiersi ma sul rotto della cuffia entra in gioco Valentino, un tedesco gobbo, brutto. Il Deus ex Machina che cambierà le carte in tavola…